Spazi, orizzonti e confini. Nuove prospettive del viaggio in Italia (1750-1850)

Spazi, orizzonti e confini. Nuove prospettive del viaggio in Italia (1750-1850)
a cura di Ulrike Böhmel Fichera e Elena Giovannini

Isbn:  978-88-95868-38-7
Roma 2019  pp. 212  €25

Il volume raccoglie gli interventi tenuti in un convegno sul viaggio in Italia, svoltosi presso l’Istituto Italiano di Studi Germanici a Roma nell’ottobre 2018. Il gruppo di lavoro si è costituito nel 2017 con l’intento di esplorare «nuove prospettive di ricerca sui resoconti di viaggio» nel periodo che va dal 1750 al 1850. Non è un caso che i saggi trattino argomenti ancora indagati più di rado: si può parlare, infatti, di viaggio anticlassico, ovvero di percorsi che non seguono più il modello elaborato da Goethe. In particolare, a partire dall’Ottocento, i viaggiatori sono sempre più numerosi, provengono da vari strati sociale e non sono solo letterati. Nei saggi qui presentati si cerca di individuare nuove costellazioni esaminando i percorsi di alcuni tedeschi di origine ebraica, di donne sole o accompagnate, di scienziati e di massoni. Un accento particolare è dato dal resoconto di un sequestro nel salernitano ai danni di un gruppo di viaggiatori della Svizzera tedesca.

Sommario

Introduzione
Ulrike Böhmel Fichera, Elena Giovannini
7-11
Dalle pratiche di viaggio e di soggiorno al turismo: categorie interpretative
Annunziata Berrino
13-21
La figlia di Mendelssohn. La vita emancipata e avventurosa di Dorothea Veit-Schlegel tra ebraismo e cristianesimo
Julian Schoeps
23-37
Le figure femminili nella corrispondenza dall’Italia di Johann Gottfried Herder
Elena Giovannini
39-52
Alexander von Humboldt – Reisen in Italien, italienische Landschaft und ästhetischer «Totaleindruck»
Cettina Rapisarda
53-91
Memorie italiane di Moritz Daniel Oppenheim
Roberta Ascarelli
93-108
Auf Mission als Freimaurer und Illuminat. Friedrich Münters Reise nach Italien als Forschungsdesiderat
Reinhard Markner
109-122
Sequestrato dai briganti a Salerno nel 1865-1866: il diario dello svizzero Johann Jakob Lichtensteiger
Antonella Chiellini
123-143
«Wie ein Cactus Grandiflorus»: la Sicilia di Ida Hahn-Hahn
Federico Rausa, Luisa Veneziano Broccia
145-167
«Stadt der ewigen Sehnsucht»: la Roma di Friederike Brun
Ulrike Böhmel Fichera
169-183
Blicke ins katholische Kloster. Selbst-, Gesellschafts-, Religions- und Genderreflexionen in Reiseberichten weiblicher deutscher Italienreisender im 19. Jahrhundert
Selma Jahnke
185-203
Note biografiche
- -
205-208